Logo del piano C.A.S.E.

Il Piano C.a.s.e. (Complessi Antisismici Sostenibili Ecocompatibili) è un progetto della Protezione civile e di Eucentre per realizzare complessi antisismici sostenibili ed ecocompatibili in Abruzzo.

Obiettivi[modifica | modifica sorgente]

L’ obiettivo del Piano C.A.S.E. è quello di superare la strategia tradizionale sostituendo alle baracche, delle abitazioni ad elevati standard qualitativi, per la fase provvisoria.

Filosofia progettuale[modifica | modifica sorgente]

  • abitazioni e quartieri disponibili entro 5 - 6 mesi;
  • sicurezza antisismica di isolato urbano;
  • elevato livello dello standard abitativo;
  • elevato livello tecnologico orientato all’ autosufficienza impiantistica;
  • sostenibilità ambientale e bioedilizia.

Sicurezza antisismica[modifica | modifica sorgente]

Posizionamento degli isolatori

La sicurezza antisismica sarà garantita da una sottostruttura di fondazione sulla quale applicare dispositivi di isolamento, caratterizzati da elevata deformabilità, e da una sovrastruttura che trasmette i carichi verticali alle fondazioni e che risulta libera di muoversi nel piano.

Sezione dei moduli abitativi

I vantaggi di questa tecnologia sono: l’ isolamento orizzontale della sovrastruttura in tutte le direzioni, la resistenza dei dispositivi in caso di sisma di elevatissima intensità, il totale abbattimento dei costi di riparazione post-sisma.

Vista simulata del complesso terminato

Una volta realizzata la piastra isolata, la costruzione di edifici su di essa è libera e consente di utilizzare qualsiasi tecnologia a pareti portanti. Tuttavia, per contenere i tempi, sarà privilegiato l’ utilizzo di sistemi costruttivi prefabbricati, e in particolare dei sistemi costruttivi a secco.

Gli isolatori sismici[modifica | modifica sorgente]

Le nuove abitazioni previste dal progetto C.A.S.E. poggeranno su piattaforme isolate sismicamente. I lavori per la creazione delle piastre sui terreni sono cominciati lo scorso 8 giugno: a Cese di Preturo e a Bazzano sono infatti in corso le operazioni di "scavo e movimenti di terra" che, ad oggi, possono dirsi ultimate al 50%. Sugli scavi già realizzati si sta quindi procedendo con il getto di "magrone" che crea un piano orizzontale e pulito su cui posare l'armatura con barre di acciaio e i basamenti di collegamento dei pilastri, per poi eseguire il getto del calcestruzzo della piastra di fondazione. A questo punto quindi possono essere montati i pilastri e su di essi gli isolatori sismici su cui verrà realizzata la piattaforma che costituirà il basamento delle nuove abitazioni sismo-isolate.

La struttura tecnica per il progetto C.A.S.E.[modifica | modifica sorgente]

Questa struttura nasce per gestire il programma di realizzazione del progetto C.A.S.E.. Istituita all'interno della DI.COMA.C., è responsabile delle attività di coordinamento per la sicurezza degli interventi, dalla fase di progettazione a quella di esecuzione dei lavori. La struttura tecnica provvede anche alla stesura di documenti, e in particolare dei Piani Strutturali Comunali riguardanti le venti aree di intervento individuate e le questioni di logistica territoriale e infrastrutturale.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.